I migliori hosting americani

Il Mercato degli Hosting in America rispetto agli Hosting Italiani

miglior hosting americaQuando si vuole intraprendere una nuova attività sul web, aprendo un sito, un blog, uno shop online o qualsiasi altra attività, la prima cosa da fare è scegliere un servizio di hosting adatto alle proprie esigenze.

 

Il mercato libero viene incontro a questa necessità, permettendo di scegliere sia hosting nazionali che internazionali.

 

Oggi valuteremo in particolare, gli hosting americani, che sono da sempre il punto di riferimento per la categoria. Il Motivo? Difficile citarne uno solo.

 

In primo luogo la varietà di offerta. Negli USA è possibile trovare migliaia di servizi di hosting, ma questo non è necessariamente un vantaggio, o meglio non lo è sempre. Molte aziende infatti, offrono servizi scadenti millantando offerte sensazionali che in realtà non possono soddisfare, attuando la pratica comunemente nota come overselling.

 

Altro vantaggio degli hosting americani è senza dubbio il rapporto qualità-prezzo. Anzi, è possibile dire che esso sia il vantaggio principale.

 

Molti servizi che, ad esempio, in altri paesi, come l’Italia, vengono pagati a peso d’oro, sono in realtà molto convenienti negli Stati Uniti. Inoltre, il cambio Euro-Dollaro rende ulteriormente più competitiva l’offerta americana rispetto a quella nostrana.

 

Entrando più nello specifico, possiamo elencare una serie di servizi che risultano essere spesso più convenienti rispetto a quelli offerti da hosting italiani:

  • Illimitati sottodomini;

  • Caselle mail illimitate;

  • Server con banda effettiva elevata;

  • Gestione caselle tramite pop3 e imap;

  • Costi di banda inferiori;

  • Attivazione immediata;

  • Grande varietà di offerta;

  • Rapporto qualità-prezzo elevato;

  • Cambio Euro-Dollaro favorevole;

     

Di contro, ci possono essere alcuni svantaggi. Oltre al già citato overselling, che è comunque presente anche da noi ed è facilmente evitabile facendo una breve ricerca sulla reputazione dell’hosting scelto, vi sono alcuni inconvenienti.

 

A parte l’ovvia difficoltà nel dover masticare almeno decentemente la lingua inglese, si può riscontrare qualche ritardo nel caricamento dei siti dovuto alla latenza, ma ciò viene compensato dal fatto che la banda offerta è molto più ampia rispetto agli hosting italiani, i quali la fanno pagare sicuramente a peso d’oro.

 

In conclusione, possiamo solo suggerire qualche nome tra i tanti hosting americani. I migliori hosting americani sono sicuramente Bluehost, Lunarpages, Dreamhost, GoDaddy e Hostgator, ma come abbiamo già detto, la lista e le offerte sono molto più ampie.

Cerca Domini Hosting